Investire con i Piani di Accumulo

Piano di Accumulo, lo Strumento  per un Investimento Consapevole.

Il Piano di Accumulo rappresenta un piano finanziario per chi desidera gestire i propri investimenti in modo graduale.
L’investimento attraverso un piano di Accumulo Consiste nell’effettuare versamenti periodici, i quali saranno diligentemente indirizzati verso specifici fondi di investimento.

Se percepisci uno stipendio o svolgi un’attività come libero professionista, è probabili che tu riesca ad accumulare risparmi di mese in mese. È importante notare che lasciare i risparmi sul tuo conto corrente potrebbe comportare una svalutazione a causa dell’inflazione. Pertanto, investire quei fondi di cui non hai bisogno nel breve termine rappresenta certamente un’ottima decisione.

In questo articolo parleremo di questo tipo di strumento finanziario, prendendo di riferimento il PAC di Intesa SanPaolo. In fase iniziale, il Piano di Accumulo (PAC) ti offre la flessibilità di selezionare la periodicità dei versamenti, consentendoti di optare tra mensile, bimestrale, trimestrale, quadrimestrale, semestrale o annuale. Alla data prestabilita di ogni versamento, usualmente effettuato tramite bonifico automatico o giroconto, l’importo da te determinato sarà allocato nei fondi di investimento inclusi nel PAC.

Per il versamento iniziale, l’importo minimo varia da 50 a 100 euro a seconda dei fondi scelti, mentre per i versamenti successivi è fissato a 50 euro. La gestione e l’investimento dei fondi sono affidati alla Società di Gestione del Risparmio (SGR) denominata Eurizon Capital SGR, incaricata di gestire i PAC per conto di Intesa Sanpaolo. Di particolare rilevanza sono la holding principale e la succursale lussemburghese della SGR, al centro della nostra attenzione. La Società di Gestione del Risparmio si incarica concretamente di utilizzare i tuoi fondi per investire in una variegata gamma di fondi. In base al tuo profilo di rischio, verranno suggeriti specifici fondi, ognuno caratterizzato da un proprio profilo di rischio, composizione e costi. Pertanto, è essenziale prestare attenzione alle scelte di investimento. Nel corso del tempo, avrai la possibilità di regolare l’importo dei versamenti periodici, la tipologia di fondi in cui sono investiti i fondi e la frequenza dei versamenti. Inoltre, potrai sospendere il PAC, con la facoltà di riprendere i versamenti entro i successivi due anni. Alla scadenza del piano, a meno che tu non richieda un rimborso anticipato, avrai diritto al rimborso degli importi versati nel tempo e degli interessi maturati sui tuoi investimenti.
A differenza di altri piani di accumulo, il Piano di Accumulo offerto da Intesa Sanpaolo non include alcuna copertura assicurativa. Ciò implica che i rendimenti saranno interamente influenzati dall’andamento dei mercati, e in caso di decesso, non riceverai alcuna copertura. Tuttavia, è importante evitare confusioni.
In passato, erano proposte soluzioni simili basate su una polizza assicurativa; tuttavia, attualmente, gli investimenti sono direttamente effettuati nei fondi comuni collegati in qualche modo alla banca.

 

In che modo i tuoi fondi vengono investiti

Ciò dipende in parte dalla tua decisione e in parte dalla consulenza fornita da Intesa Sanpaolo.                  E’ importante sottolineare che i prodotti disponibili sono esclusivamente quelli gestiti da Eurizon.

Pur essendo numerosi, rappresentano una selezione più limitata rispetto alla vastità di opzioni esistenti a livello globale, questo è uno dei motivi per cui non sono un sostenitore del risparmio gestito.

Intesa Sanpaolo ti offrirà la scelta tra oltre 100 fondi e comparti, ciascuno differenziato in base alla propria strategia d’investimento.

I fondi Eurozon sono così divisi:

  • Mercato monetario: sono quelli che prevedono il rischio più basso in assoluto e trattano titoli obbligazionari o di credito a breve termine. Anche se teoricamente ci sono, non hanno molto senso nel quadro di un PAC;
  • Fondi azionari: sono più rischiosi di quelli obbligazionari e vengono utilizzati per introdurre una componente di maggior rischio (e quindi potenziale profitto) negli strumenti di investimento;
  • Fondi flessibili: Con una prospettiva temporale prestabilita, questi risultano essere i più comuni per i piani di accumulo a lungo termine. Inizialmente, presentano una maggior componente azionaria rispetto a quella obbligazionaria, poiché, quando il periodo di detenzione è ancora ampio, è opportuno assumere una maggiore esposizione al rischio.
  • Fondi obbligazionari: Esistono diverse tipologie, tuttavia, in generale, sono concepiti per offrire un basso livello di rischio e per orientare gli investimenti verso il medio-lungo termine.
  • Hedge Fund: Costituiscono la categoria più ad alto rischio, in quanto sono fondi prevalentemente orientati verso strumenti derivati. In Italia, sono comunemente denominati fondi speculativi e si distinguono per la particolarità di essere gli unici fondi autorizzati a effettuare vendite allo scoperto.

 

I costi

Ogni fondo ha il suo costo, il vero problema del risparmio gestito risiede nei costi associati a prodotti di questa categoria.                                                                                                                                                                                               La maggioranza delle persone potrebbe non essere altrettanto consapevole di questa problematica, ma riconosce che i costi costituiscono un elemento cruciale che può effettivamente fare la differenza: spesso, tali costi possono erodere i rendimenti a tal punto da annullarli o addirittura renderli negativi.                     Gli istituti Bancari comunicano attraverso le pagine ufficiali del proprio sito web che i costi associati al Piano di Accumulo (PAC) sono unicamente quelli specificati da Eurizon nel prospetto informativo dei relativi fondi.

 

Conclusione

In sintesi, il PAC rappresenta una solida opzione per coloro che desiderano gestire i propri investimenti in modo graduale, offrendo la flessibilità di versamenti periodici e una gamma diversificata di fondi. L’importanza di investire i risparmi in strumenti finanziari come il PAC emerge soprattutto nel contesto del mantenimento del potere d’acquisto e nell’opportunità di realizzare profitti nel medio-lungo termine.

L’analisi della modalità di investimento rivela una gamma diversificata di fondi gestiti da Eurizon, suddivisi in categorie come mercato monetario, fondi azionari, fondi flessibili, fondi obbligazionari e hedge fund. Ciascuna categoria offre un profilo di rischio specifico, consentendo agli investitori di adattare la propria strategia in base alle proprie preferenze e obiettivi finanziari.

 

 

 


	

Articoli correlati

Buoni Fruttiferi Postali

Buoni Fruttiferi Postali, cosa sono e come funzionano   I Buoni Fruttiferi Postali (BFP) sono uno strumento di investimento estremamente semplice che consente alle famiglie di far…

Trading Online, il modo più economico per investire

Per investire con il Trading Online è necessario scegliere un Broker, aprire un conto e iniziare ad investire. Il trading online consiste nell’acquisto e nella vendita di…

Tutto ciò che devi sapere per Investire con gli ETF

Cosa Sono, Come Funzionano, Come si Negoziano: scopriamo il mondo degli ETF.  Gli ETF, o Exchange Traded Fund, sono fondi comuni di investimento passivi che replicano l’andamento…

Investire con le Azioni

Azioni, scopriamo cosa sono e come avviene la loro negoziazione La compravendita delle azioni è un metodo di investimento molto diffuso. Il concetto fondamentale di questo metodo…

Fondi a Scadenza

Fondi a Scadenza, scopriamo le loro caratteristiche, i benefici e le criticità. In questo articolo cercheremo di spiegare il concetto dei fondi a scadenza, analizzando le loro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *